MONOTYPIEN

PERSONALE DI HUBERT HUBER

Quando e dove
  • Da Domenica 10 a Domenica 31 Agosto 2014
  • Belforte del Chienti (MC) - ex Chiesa di San Sebastiano

La stagione artistica 2014 del MIDAC a Belforte del Chienti, continua con la quarta mostra personale dell'anno: "Monotypien" di Hubert Huber (Germania). La mostra, curata da Terra dell'Arte e con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, sarà visibile nell'ex Chiesa di San Sebastiano, centro storico di Belforte del Chienti, dal 10 al 31 Agosto 2014.

Hubert Huber è nato a Passau, Germania nel 1956.

Dal 1981 lavora come artista, dopo una formazione accademica centrata, soprattutto sulla scultura.

È stato il primo Presidente dell'Associazione Professionale degli artisti visivi della Bassa Baviera.

Ha ottenuto borse di studio e premi e nel 1990 è stato uno degli iniziatori e fondatori della Produzentengalerie Passau. Sempre a Passau, nel 1992 ha avviato e guidato il progetto del "Modello culturale Bräugasse". È membro del Consiglio Consultivo Culturale della Città di Passau.

Vanta numerosissime mostre personali e collettive in patria e all'estero.

È organizzatore di progetti culturali nazionali ed internazionali ed i suoi lavori sono presenti in collezioni pubbliche e private di tutto il mondo.

“[..] Sembra una contraddizione di termini: si afferma il carattere del monotipo come opera non ripetibile e poi si genera una serie che ha come soggetto un solo elemento, riproponendolo senza soluzione di continuità. Ma è proprio questo l'aspetto che fa di Hubert un artista. Egli ci impone di osservare, di riosservare e di osservare ancora, per cogliere le differenze, per percepire la legittimità di ogni singolo pezzo della serie. [..] Sono tutti neri, sono tutti stupidi o sono tutti triangoli non è forse la prova di quella non-conoscenza rimarcata in precedenza?

Un giudizio superficiale è di certo rapido e meno impegnativo per chi lo esprime, ma al tempo stesso è il sintomo di come sia facile precludersi la strada ad una vita consapevole capace di assaporare ogni piccola sfumatura dell'esperienza umana. ” (Alfonso Caputo)


Download allegati

Nessun allegato disponibile per l'evento


Condividi questo evento: