DE HUMANA ANIMA(LI)

OPERE DI SILLA GUERRINI

Quando e dove
  • Dal 23 Giugno al 22 Luglio 2016 (esclusi a e Lunedì)
  • Dalle 17:00 alle 20:00
  • Bologna (BO) - Via Vinazzetti 4/b - Galleria B4

Come in una conversazione sul filo del pennello, le opere in cui Silla Guerrini ha ritratto degli animali sono il fermo immagine di un dialogo intimo: uno scambio di sguardi, di sentire e di esperienze, che conducono a potenziali decifrazioni, quindi alle sue trasfigurazioni artistiche.

Non solo gli animali da compagnia - che vivificano un rapporto affettivo ‘umano-animale’, dove la relazione trascende ruoli e categorie, per diventare sic et simpliciter di mutua felicità - ma anche quegli animali (selvaggi) che più raramente attraversano la nostra quotidianità, eppure rappresentano grumi di senso potenti del nostro immaginario.

Dal cane che per tanti anni è stato compagno di strada e vita, all’elefante immenso e irraggiungibile, al cervo libero e impaurito, la carpa, il maiale…

Quanto di humana vogliamo e possiamo vedere e riconoscere in queste creature?

Nel corso della vernice verranno offerte degustazioni di vino biologico e biodinamico di Corte d'Aibo (Monteveglio).

Mercoledì 6 luglio, ore 20 | Serata in omaggio a Giorgio Celli con Cristina Monti

Un omaggio a Giorgio Celli, famoso entomologo, ecologista, studioso e docente oltre che poliedrica figura di divulgatore scientifico, è stato commediografo e scrittore.

L'attrice Cristina Monti leggerá parti della sua pièce, “Nora a due voci”, in cui rinascono i personaggi di Nora e Torvaldo Helmer da “Casa di bambola” di Henrik Ibsen.

Un testo incentrato sulla complessità del rapporto uomo donna, un' alternanza di giochi di potere in cui gli sdoppiamenti e gli smarrimenti identitari rendono l'ambiguitá del reale.

Due voci, per una interprete sola.

Questa mostra rappresenta anche un affettuoso tributo in sua memoria, e vale la pena ricordarlo con queste sue parole: “Se il Paradiso esiste è giusto che sia popolato di animali. Ve lo immaginate un Eden senza il canto degli uccelli, il garrire delle rondini, il belare delle caprette e l’apparire del buffo e curioso musetto di un coniglio? Di sicuro nel mio Paradiso ideale non possono non echeggiare miagolii da ogni angolo. Il festoso abbaiare di cani che giocano finalmente sereni…”.

Non è un caso che la Galleria B4 abbia accolto e appoggiato subito questo progetto, avendo avuto nel 2011 come fondatore Giorgio Celli - insieme a Federica Rotelli e Lodovico Pignatti Morano - purtroppo scomparso solo pochi mesi più tardi.

Durante la serata verrà presentato il libro di Luciana Apicella "Corte d'Aibo. Coltura biologica. Cultura del vino", la storia di Corte d'Aibo, dalla sua nascita nel 1989.

Una delle prime aziende agricole in Italia a praticare la coltura biologica: un'avventura nella quale fu fondamentale l'apporto di Giorgio Celli e dell'Università di Agraria di Bologna, che conduceva i primi studi sull'agricoltura biologica, prima ancora dell'esistenza di una disciplinare europea, e quasi trent'anni prima dell'esplosione del bio".

Mercoledì 13 luglio, ore 18 | Pet Invasion Evening

Una serata di incontro e scambio tra persone, animali e tele, in cui chiunque potrá portare il proprio canarino o cane o pesce rosso, muovendosi festosamente negli spazi della galleria. Un photo-shooting tutto dedicato agli animali ospiti, a cura di Silla Guerrini.


Download allegati

Nessun allegato disponibile per l'evento


Condividi questo evento: