VINO IN VILLA FESTIVAL

Quando e dove
  • Da Giovedì 12 a Domenica 15 Maggio 2016
  • Conegliano (TV)
  • Valdobbiadene (TV)

Vino in Villa Festival riparte da “Natura e cultura”. Quattro giorni per scoprire o ritrovare lo scenario storico, culturale e ambientale nel quale è nato il celebre Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene . L’edizione 2016 di Vino in Villa Festival è promossa dal Consorzio di Tutela del Prosecco Superiore DOCG, curata da Massimo Donà e realizzata con la collaborazione della Fondazione Pordenonelegge.it. Il tema 2016, “Natura e cultura”, sarà declinato attraverso incontri, talk e dialoghi con grandi protagonisti della scena culturale italiana, attraverso le suggestioni di un percorso geografico e paesaggistico. Se la Sala dei Battuti a Conegliano sarà sede dei Seminari e dei Dialoghi di Vino in Villa, è attraverso la “strada del Prosecco Superiore” e le sue poetiche colline che si snoderanno le Serate d’autore nei Borghi: sul filo della memoria insieme allo storico e saggista Paolo Mieli; incontro alle sorprese del destino con la scrittrice Sveva Casati Modignani; alla ricerca di una felicità possibile con lo psicanalista Vittorino Andreoli.

I seminari di Vino in Villa Festival proporranno tre doppi appuntamenti pomeridiani, concentrati in uno stesso bellissimo spazio con nove filosofi - Davide Grossi, Andrea Tagliapietra, Luca Taddio, Giacomo Petrarca, Marco Moschini, Marco Bruni, Francesco Valagussa, Giulio Goria, Vincenzo Vitiello - per incrociare nuove prospettive sulla realtà, il modo di viverla e raccontarla.

Nei dialoghi di Vino in Villa si tratterà di (ri)scoprire natura e cultura nell’arte con Flavio Caroli, indagare la “verità del vino” insieme a Davide Paolini e Antonio Gnoli, la “cultura del cibo” con Francesca Rigotti.

E a Vino in Villa Festival le Serate 2016 saranno decisamente “d’autore”: si parte giovedì 12 maggio a Valdobbiadene (Villa dei Cedri), con l’indagine su “L'arma della memoria. Contro la reinvenzione del passato”, affidata a Paolo Mieli, in dialogo con Antonio Gnoli. E’ questo il filo rosso dell’ultimo saggio di Mieli, per capire che l’onesto uso della memoria è il più valido antidoto all’imbarbarimento. Venerdì 13 maggio si torna a Conegliano, nella Sala dei Battuti, per una serata in compagnia di Sveva Casati Modignani, l’autrice best seller amata come poche altre dai lettori italiani e internazionali. “La vigna di Angelica”, il titolo del suo ultimo romanzo, echeggerà le atmosfere del territorio proiettandole in uno sfondo di vigneti secolari, fra le radici salde della tradizione e la tentazione di una passione nuova, sottile e misteriosa. Sabato 14 maggio, a Pieve di Soligo la Serata conclusiva vedrà protagonista lo psicoterapeuta Vittorino Andreoli, voce fra le più autorevoli e ricercate a commento e interpretazione del nostro tempo. In dialogo con Gianni Moriani si soffermerà su “La gioia di vivere. A piccoli passi verso la salvezza”, il tema del suo ultimo libro, una riflessione immersa nel nostro quotidiano e in quella vita sociale che pare aver smarrito i presupposti per una vita soddisfacente.

Domenica 15 maggio per appassionati ed estimatori del Prosecco Superiore DOCG sarà il momento clou: si terrà infatti, negli incantevoli spazi del Castello di San Salvatore a Susegana, la tradizionale degustazione dell’ultima annata del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG. Dalle 10,00 alle 22,00 giornalisti, operatori del settore e visitatori potranno scegliere tra le 300 etichette presenti nei banchi di assaggio e soprattutto potranno incontrare i produttori per conoscere le caratteristiche dei differenti spumanti e scoprire le unicità di ogni cantina e l’impegno e la passione che si celano dentro ogni bottiglia.

Natura, cultura e trionfo del territorio per la prossima edizione di Vino in Villa Festival.


Download allegati

Nessun allegato disponibile per l'evento


Condividi questo evento: