FESTA DI SANT'ANTONIO ABATE AL FCION

Quando e dove
  • Domenica 17 Gennaio 2016
  • San Giovanni in Persiceto (BO) - loc. San Matteo della Decima
Riferimenti e contatti

L'antica usanza di benedizione degli animali domestici rivive a San Matteo della Decima in onore della ricorrenza di Sant'Antonio, santo patrono degli animali: domenica 17 gennaio alle 15 il corteo passa davanti alla chiesa per la benedizione. Possono partecipare tutti i cittadini con i loro animali e il ricavato della manifestazione va in beneficenza.

In contemporanea in piazza Fratelli Cervi c'è la succulenta possibilità di riscoprire i genuini sapori di un tempo allo stand dell'associazione “La Cumpagnì dal Clinto”, che si chiama proprio "I sapori di una volta": caldarroste, vin brulè, "ciacer" (frittelle di castagne), "ciribusle" (polenta di mais cotta nel brodo della coppa di testa), "mistocchine" (dolci a base di farina di castagne), frittelle e gnocchini.

La festa di Sant'Antonio Abate era una delle feste contadine più sentite nella Bassa bolognese: il 17 di gennaio, detto anche il giorno del Befanone, dal Vción, ovvero il Vecchione, segnava un momento dell’anno in cui le giornate ormai allungate lasciavano presagire l'arrivo della bella stagione di lì a breva

L'evento dà anche l'opportunità di visitare il paese di San Matteo della Decima, situato a circa 8 chilometri da San Giovanni in Persiceto, con il quale condivide una tradizione carnevalesca ultracentenaria. Un'altra eccellenza del Decimino è il cocomero, inserito nell'elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali: la terra di questa zona, ricca di potassio, rende i cocomeri particolarmente succosi e dolci, per cui può valere la pena di tornare, quando di nuovo farà caldo, per assaggiare i deliziosi cocomeri in vendita alla sagra della "Cucombra".


Download allegati

Nessun allegato disponibile per l'evento


Condividi questo evento: