TREKKING L'ANELLO DELL'AMORE

CON PARTENZA DA BOLOGNA

Quando e dove
  • Domenica 22 Novembre 2015
  • 06:50
  • Bologna (BO) - ritrovo Stazione Centrale Piazzale Ovest
Riferimenti e contatti
  • 3319184640
  • 3491531039

Il Club Alpino Italiano (C.A.I.) di Bologna propone per Domenica 22 Novembre un tuffo nel passato con una camminata alla scoperta di antiche case torri medievali e pievi.

Tra i borghi e i luoghi di maggior interesse che toccherà l'itinerario vi sono: Rocca di Roffeno, nonchè il Paese delle case-torri che conserva ancora diverse costruzioni con torre o case-torri, che mostrano il suo passato guerresco; Pieve di San Pietro di Roffeno, una delle più suggestive ed antiche chiese romaniche della diocesi; Cà Masina, risalente al secolo XV, con alcuni portali e finestre di arenaria finemente lavorati, ma soprattutto una torre cinquecentesca che termina con la consueta colombaia e cornicione di mattoni disposti a dente di sega. Nella parte a valle del borgo troviamo anche un elegante portale con arco bugnato, sul cui architrave compare la scritta: "Lazaro Lamari fece fare nell'anno del Signore 1586", inframmezzata dallo stemma del committente; Casa Landi, pregevole costruzione divisa in 2 corpi di cui uno costituito da una massiccia torre a pianta quadrata databile al '500. Notevole e' il portale archiacuto costituito da conci regolari che reca su quello della chiave d'arco il giglio finemente scolpito sormontato dal lambello degli angio'. Sormontato da un altro portale si trova lo stemma abraso e la data 1790. Durante recenti opere murarie, proprio qui, sono venuti alla luce una pergamena del 400 (illeggibile) e una ciotolina di legno.

la Chiesa di San Martino, ricostruita nel 1340, ove sono custoditi alcuni quadri di pregio, quali una "DEPOSIZIONE DELLA CROCE" attribuita a Dionisio Calvaert, una "Madonna del Rosario" sul cui sacello il BIGARI dipinse alcuni angioletti ed un magnifico CONFESSIONALE in legno del XVII secolo. La chiesa di San Martino di Musiolo la troviamo nominata in tutti gli elenchi ecclesiastici del secolo XIV. La chiesa ha, comunque, un'origine molto più antica. Infatti già nel Duecento, come è stato accertato, era presente una chiesa dedicata allo stesso santo, o a Santa Maria, come affermano alcuni studiosi. I resti di questa antica chiesa, di stile romanico, sono ancora visibili alla base dell'attuale campanile dove recentemente è stato rinvenuto il più antico tabernacolo in legno dell'Arcidiocesi di Bologna che risale al 1486, ora restaurato, che in occasione del trenotrekking potrà essere eccezionalmente ammirato.

Torre Jussi, un notevole complesso rurale che ha subito trasformazioni dall'800, allorche' fu adibita a residenza estiva padronale. Di rilevante vi e' la torre della fine del '500 o primi del '600 che presenta finestre con semplici davanzali modanati e riquadri di arenaria, cornicione da colombaia in cotto a denti di sega con sovrastanti finestrelle e fori cilindrici per rondoni. Notevole e' il soffittino di gronda in tufo calcareo riccamente modanato. A monte del complesso padronale si trova un piccolo oratorio seicentesco; Monzone, la cui tore insieme a quella del Poggiolo faceva probabilmente parte della rete difensiva del Castello di Roffeno, risale con ogni probabilita' alla fine del duecento o alla prima meta' del trecento. Il complesso conserva ancora le tracce delle mura e di un vasto portone d'accesso. Particolarmente pregevole e' l'edificio accostato alla torre, che costituiva una residenza padronale cinquecentesca, e che conserva finestre con arco a tutto sesto e stipiti in pietra bugnata. Il Monzone è noto per i soggiorni estivi che tra il 1934 ed il 1938 soleva compiervi il maestro pittore Giorgio Morandi che vi trasse ispirazione per i soggetti di alcuni suoi lavori: il Poggiolo, nei pressi del Monzone, conserva una torre cinquecentesca con evidenti caratteristiche difensive: notevole e' la sua mole a pianta quadrata con coperto a 4 falde e la torre colombaia delimitata dal classico cornicione in cotto. Notevole e' il portale con conci bugnati presenti anche in altre costruzioni in zona. Si hanno notizie della localita' gia' nel 1315, ma non della torre.

L'itinerario passerà da: Amore - Pieve di Roffeno - Serrettone - Casigno di Roffeno - Roffeno - Civetta - I Fornelli - Torre Jussi - Paruviano - I Fornelli - Monzone - Rocca di Roffeno - Lamari - Amore

Dislivello + 720 - 720 metri circa

Tempo di percorrenza 6 ore circa

Lunghezza 14 km circa

Grado di difficoltà facile

Pranzo Al sacco


Download allegati

Nessun allegato disponibile per l'evento


Condividi questo evento: