WAREHOUSE DECIBEL FEST

Quando e dove
  • Da Sabato 20 a Domenica 21 Settembre 2014
  • 18:00
  • Arezzo (AR) - fraz. San Zeno
Riferimenti e contatti

Tra le guest principali gli austriaci Elektro Guzzi e gli italiani Julie's Haircut, e ancora Be Forest, Populous, His Clancyness, Vaghe Stelle, Apes on Tapes, The Vickers e Celluloid Jam. Spazio anche ai talenti emergenti di Arezzo e provincia con Mud Stained Boots, Moondrive e Assassini del Pop. Ogni sera aftershow con i migliori djs e crew di Arezzo, tra cui Black Loops, Niro, Social Kids, Delma e Jago FakeDisco. Spazio anche all'Area mercatino e Ristorazione. Ingresso gratuito per tutti gli eventi. Navette gratuite da piazza Guido Monaco e da Urban Cafè.

Nell'ambito di “San Zeno Open Plant” venerdì 19 e sabato 20 settembre nell'area verde di San Zeno a partire dalle 18 prende il via la prima edizione di Warehouse Decibel Fest, il nuovo festival dell'associazione Music, organizzatrice anche del Mengo Music Fest, con il patrocino del Comune di Arezzo e il contributo di Aisa Impianti, Asl8 Toscana, Confindustria Arezzo, Cassa di Risparmio di Lucca, Pisa e Livorno, Sipra, C.M.G. e Asssociazione Italiana Persone Down.

Warehouse Decibel Fest presenta alcuni tra i migliori gruppi emergenti locali, provinciali e regionali insieme ad ospiti di spicco del panorama musicale nazionale e internazionale, proseguendo il lavoro di sviluppo di un modello di cultura musicale che privilegi il concetto di “diversità musicale”. Un lavoro che già è stato intrapreso e sviluppato con notevoli e importanti risultati nell'ambito del Mengo Music Fest e in tutta una serie di iniziative promosse dall'associazione Music che animano Arezzo e provincia durante tutto l'anno.

Warehouse Decibel Fest prende il via venerdì 19 settembre alle 18 con le band emergenti di Arezzo e provincia Mud Stained Boots e Moondrive per poi proseguire con il duo fiorentino CELLULOID JAM, diviso tra sonorità electro e indie e il trio bolognese APES ON TAPES, una band elettronica con influenze radicate nell’hip hop e un’attitudine che mira al ribaltamento dei canoni e delle sicurezze. Proseguono la serata i pesaresi BE FOREST, con il loro indie pop tra forti sperimentazioni e sonorità potenti che li ha presentati come una delle realtà alternative più interessanti della nuova scena underground italiana. Chiude la prima serata di Warehouse Decibel Fest il live di POPULOUS, musicista e producer nato e cresciuto in Salento, esordito nel 2002 con un album, Quipo, fuori per Morr Music, label berlinese di culto che accoglie i suoi suoni sospesi tra idm, pop e beatmaking astratto. Morr produce anche i due successivi lavori, Queue For Love [2005] e Drawn In Basic [2008], entrambi apprezzati e applauditi dalla critica internazionale, ponti ideali tra la freddezza dei suoni digitali e il calore analogico fatto di respiri soul e shoegaze. Una trasversalità che si riflette anche nei diversi side-project che lo coinvolgono negli anni, da Girl With The Gun a Life & Limb. A settembre 2014 è in uscita Night Safari, il suo nuovo album per Bad Panda Records e Folk Wisdom. L'after show e le selezioni musicali durante i cambio palco sono affidate a Lorenzo Latorraca, Marco Pieschi e Monero Berneschi del collettivo Social Kids, Niro del Klang Club e Black Loops, Riccardo Paffetti e Gabriele Micheli, con le loro sonorità tra house, techno e disco.

Il festival prosegue sabato 20 settembre, sempre a partire dalle 18, con un altro gruppo emergente del panorama musicale locale e regionale, Gli Assassini del Pop, per poi proseguire con THE VICKERS, il quartetto psychedelic pop/rock fiorentino nato sotto l'influenza dei suoni e delle grandi melodie degli anni '60 con un tocco di spleen tipico degli anni '90. Nel maggio del 2014 sono stati scelti da Sonicbids per suonare sull'Adidas Stage nel prestigioso festival Primavera Sound di Barcellona. Si prosegue con VAGHE STELLE, il progetto del torinese Daniele Mana, da anni uno dei migliori talenti dell'elettronica italiana, la cui musica, apparentemente sfuggente, con le sue stratificazioni sonore dal kraut rock all'IDM passando per industrial e destrutturazioni conduce l'ascoltatore in territori sconosciuti e meravigliosi. Prosegue la serata il live di HIS CLANCYNESS, il progetto di Jonathan Clancy, tra dream pop, kraut e cultura psych. His Clancyness, che dal vivo è ormai una band rodata con Giulia Mazza alle tastiere e voce, Emanuela Drei al basso, voce e sampler e Jacopo Borazzo alla batteria presenta Vicious, il suo primo album. I JULIE'S HAIRCUT, il collettivo di musicisti emiliani non ha bisogno di presentazioni nel panorama indipendente italiano. Attivi dal 1994 hanno già pubblicato sei album e numerosi EP e il loro ultimo disco Ashram equinox è un mix di rock, psichedelia, elettronica minimale, jazz, etnica e dub. Chiude la serata il live di ELEKTRO GUZZI, il progetto degli austriaci Bernhard Breuer (batteria), Bernhard Hammer (chitarra) e Jakob Schneidewind (basso). Una assoluta particolarità all’interno del mondo minimal, techno e qualsivoglia altro genere essi producano; Bernhard Hammer, Jakob Schneidewind e Bernhard Breuer suonano techno dal vivo sfidando qualsiasi preconcetto di come essa possa essere eseguita live, decidendo di trasformare loro stessi in macchine in grado di filtrare il suono. Non hanno armi segrete, nessun computer con materiale già pronto, niente loop o overdub. Anche se è difficile da credere, quello che sentite dal vivo è 100% live. Minimal techno affilatissima, avvolgente, ipnotica, con un groove a dir poco micidiale e una capacità di introspezione mentale rara. Una band che ci fa dimenticare l’associazione tra dj e dancefloor, tre ragazzi che da Vienna hanno calcato i palchi più importanti d’Europa, Sonar e Berghain per dirne due a caso. Nemmeno il mago più esperto avrebbe saputo miscelare gli Underground Resistance e la Moto Guzzi riuscendo a ottenere una pozione tanto esplosiva. L'after show e le selezioni musicali durante i cambio palco sono affidate a Marco Delmastro e Jago Fake Disco di Milk Party, con le loro sonorità indie-rock ed electro.

Tutti gli appuntamenti di Warehouse Decibel Fest sono a ingresso gratuito.

Sempre attivi bar, ristorazione e il mercato di artigianato e gadget.

Navette gratuite andata/ritorno da piazza Guido Monaco e da Urban Cafè.


Download allegati

Nessun allegato disponibile per l'evento


Condividi questo evento: