SANVITO BLUES AND SOUL FESTIVAL

XVI EDIZIONE

Quando e dove
  • Sabato 8 Luglio 2017
  • San Vito di Cadore (BL)
  • Mercoledì 12 Luglio 2017
  • Cortina d'Ampezzo (BL)
  • Sabato 15 Luglio 2017
  • Borca di Cadore (BL)
  • Lunedì 17 Luglio 2017
  • San Vito di Cadore (BL)
  • Giovedì 20 Luglio 2017
  • Borca di Cadore (BL)
  • Venerdì 21 Luglio 2017
  • Valle di Cadore (BL)
  • Lunedì 24 Luglio 2017
  • San Vito di Cadore (BL)
  • Mercoledì 26 Luglio 2017
  • San Vito di Cadore (BL)
  • Sabato 29 Luglio 2017
  • Cibiana di Cadore (BL)
  • Lunedì 31 Luglio 2017
  • San Vito di Cadore (BL)
  • Mercoledì 2 Agosto 2017
  • San Vito di Cadore (BL)
  • Sabato 5 Agosto 2017
  • Belluno (BL) - sala polifunzionale Enrico De Lotto
Riferimenti e contatti

Quattro settimane di eventi, questa edizione è stata allungata di una settimana per far fronte ad un calendario di eventi di assoluto rispetto.

L’apertura sabato 8 luglio con, altra novità di quest’anno, un evento gratuito all’aperto, nella piazzetta dietro il municipio di San Vito di Cadore. Protagonisti i Curly Frog & the Blues Bringers. Vengono da Trento, cinque giovani musicisti, talentuosi, ispirati, poliedrici. Un mix di vintage e giovinezza per una serata all’insegna del divertimento.

Si prosegue, mercoledì 12 luglio, con l’accoppiata vincente cibo e musica a Cortina d’Ampezzo, presso il Ristorantino Country Club House, con un duo: Alberto Visentin, talentuoso musicista che fa dell’emozione e del feeling le sue migliori caratteristiche, ad affiancarlo il prestigioso sassofonista californiano Evan Laflamme, Frankie Valli, The Temptations, Marie Osmond, Bill Porter Orchestra e molti tra le sue collaborazioni. Un concerto ricco musicalmente di contaminazioni, suonata con stile ed originalità.

Sabato 15 luglio il treno del festival farà tappa a Borca di Cadore, per presentare i B-Wops un gruppo che vanta, con formazioni diverse, oltre trent’anni di carriera. Sempre mantenendo inalterate le caratteristiche che hanno sempre distinto il loro sound. L'amore per la musica americana, nera o bianca, blues o country, rock'n'roll, soul o rhythm&blues. Un repertorio composto da brani talvolta frizzanti, talvolta intensi, dove emergono le grandi qualità dei musicisti e poi le voci, i famosi cori gospel dei B-Wops.

La seconda settimana della manifestazione inizia, lunedi 17, con la prima proiezione all’aperto: Marley. film che racconta la vita di Bob Marley, un mito che sfida il tempo senza soffrire di rughe, crepe o ombre, nella zona pedonale di San Vito di Cadore.

Giovedì 20 si torna a Borca, sempre con Una voce per la Big Band, evento in collaborazione con il Dolomiti Summer Festival. Alcuni cantanti si contenderanno la vittoria, accompagnati da una fantastica orchestra. Il verdetto conclusivo emergerà dalla sintesi fra il voto espresso dalla giuria popolare presente e quello dichiarato dalla giuria di qualità.

Venerdì 21 Valle di Cadore ospiterà i Purple Rain, con il progetto “Up from the Skies” Quattro musicisti cha vantano prestigiose collaborazioni, da Jovanotti a Roy Paci, da Tullio De Piscopo, a Leroy Emmanuel. Un omaggio alla musica di Prince, Hendrix, Bowie, Earth Wind & Fire, Beatles, e altri, con uno sguardo alla tradizione e uno alle innovazioni.

Lunedì 24, in programma il secondo film all’aperto. Sempre a San Vito, nella zona pedonale, a 35 anni dall’uscita l’opera che può può essere considerata come un punto d'arrivo della complessa esperienza musicale dei Pink Floyd : Pink Floyd - The Wall.

Mercoledì 26, presso il Ristorante Paradiso, sempre a San Vito, di nuovo l’accoppiata musica e cibo, il Nicky feat Silenzi Duo sarà la colonna sonora della serata, la grande voce di Nicoletta Mondin e la straordinaria chitarra di Stefano Silenzi.

Venerdì 29, in attesa del fine settimana dedicato ai murales, Cibiana, presso il Taula dei Bos, ospiterà i Bayou Side, Tre grandi musicisti che mescolano blues, country e jazz, esclusivamente con strumenti acustici. Per un appuntamento davvero suggestivo.

Inizia l’ultima settimana di festival, lunedì 31, ancora a San Vito nella zona pedonale di scena Peace Through Music, Words & More. Un bel messaggio di Pace, attraverso clip musicali letture e altri momenti artistici. Il tutto curato dal GruppoGiovani dell’associazione organizzatrice.

Mercoledì 2 agosto: Blues in the Garden, nel giardino di Villa Belvedere, sempre a San Vito, ospiti della serata Marco Napoletano e Lorenzo Risi. Un viaggio musicale ricco di emozioni tra blues, soul, country e gospel.

E andiamo a sabato 5 agosto, il traguardo di questo lungo viaggio, Presso la sala polifunzionale Enrico De Lotto avrà luogo la serata di chiusura, l’apertura della serata sarà a cura di Danny Bronzini: Ospite del nostro festival nel 2013 a soli 17 anni ora è il chitarrista di Jovanotti. Artista che unisce la matrice Soul della sua voce e del suo sound ad una maturità artistica davvero importante. Già una grande carriera alle spalle, ha aperto i concerti di B.B. King, Texas Slim, Modena City Ramblers ed Ellade Bandini solo per citarne alcuni.

Per la chiusura uno spettacolo unico, esplosivo, travolgente e carico di energia con musicisti di fama internazionale. Protagonista sarà la musica funk con potenti ritmiche e bass lines, il tutto accompagnato da una sezione fiati strepitosa.

Una voce direttamente da Londra ovvero il vincitore 2013 di the Voice Uk Moni Tivony, un personaggio a dir poco carismatico, acclamato dal pubblico inglese e richiestissimo anche all'estero. Grande voce e presenza scenica, un vero animale da palcoscenico. Ad accompagnarlo una band strepitosa, sette musicisti di spessore internazionale: Irene Guglielmi alla voce, (Spagna, Sarah Jane Morris, Fausto Leali, ecc); (Danny Bronzini di cui sopra, alla voce e chitarre; Dario Dal Molin, (Marco Tamburini, Ty Leblanc , Gareth Brown, Edu Hebling, David Boato); Mattia Dalla Pozza, sassofonista di Jovanotti, (Fabrizio Bosso, Marc Abrams, Jimmy Weinstein, Dee dee Brigtwater, Cherily Porter); Francesco Minutello alla tromba, (Grando collaborazioni in ambito Pop, Soul e Funk collabora con il cantante italiano Marco Mengoni partecipando ai tour MengoniLive2015 e 2016); Raffaele Bianco al basso, (Grandi collaborazioni al suo attivo, bassista al fianco del chitarrista Gianluca Mosole) e Phil Mer alla batteria, (Pino Daniele, Malika Ayane, Giorgia, Noa, ecc…). Tutti gli eventi saranno ad ingresso libero, tranne quella finale che prevederà, per due concerti, un prezzo di 15 euro.

Ovviamente come per le precedenti edizioni, alcuni eventi collaterali vanno a fare ad arricchire ulteriormente la proposta della manifestazione.

L’arte A Lunga Conversazione, contenitore di eventi artistici e culturali e mostra d’Arte contemporanea, dal 16 luglio al 13 agosto ospiterà presso l’Asilo Vecio a San Vito, una personale dell’artista Denis Riva, intitolata: Primordiale.

Premio alla memoria Bortolo De Vido, durante la serata finale sarà consegnato il premio dedicato al giornalista sanvitese scomparso nel 2010.

MusicArte, mostra d’arte dedicata alla musica, l’8 luglio e il 5 agosto, presso la saletta adiacente alla sala Enrico De Lotto.

Feeling the Music, concorso fotografico abbinato al festival.

Come di consueto la manifestazione dimostra anche un’attenzione particolare verso il sociale. Rinnovata la collaborazione con L’Aido di Belluno per una campagna di sensibilizzazione nei confronti della donazione d’organi, quest’anno il festival sarà al fianco anche della nuova associazione, nata a Cortina d’Ampezzo, The Game Never Ends. che ha lo scopo di promuovere l’attività sportiva agonistica in persone con disabilità del nostro territorio. Oltre all’opera di sensibilizzazione si stanno studiando delle formule di raccolta fondi a sostentamento del progetto. Come sempre ci sarà, nelle serate d’apertura e chiusura il camper “Fuoriposto” del Sert di Belluno, che fa parte del Coordinamento Nazionale delle Unità Mobili che operano nel mondo della notte e del divertimento con un lavoro mirato alla prevenzione e informazione sui pericoli legati all’uso di stupefacenti e alcool.

Questo il ricco programma del festival 2017, un programma estremamente vario, sia come proposte musicali, sia come eventi collaterali. Per questa edizione sono state oltre 400, pervenute da tutta Europa, le richieste per venire a suonare al SanVito Blues&Soul festival, diventato una vera eccellenza nel cuore delle Dolomiti bellunesi. Questo a testimoniare la potenzialità di promozione del territorio che ha e potrà avere, questa manifestazione, nota oramai oltre i confini nazionali.


Download allegati

Nessun allegato disponibile per l'evento


Condividi questo evento: